Dragon Boat festival, la festa tradizionale cinese

23/06/2020 11:00:00 - Tè e Leggende

Dragon Boat festival, la festa tradizionale cinese

Famosi per il tè ma non solo, i nostri amici asiatici, hanno innumerevoli tradizioni e superstizioni. 

Una di queste è quella dedicata al culto del drago. Un evento sportivo in ricordo di Qu Yuan, poeta patriottico annegato in un fiume.

Le barche a motore di legno di teak sono modellate e decorate, con l’estremità frontale a forma di drago a bocca aperta e l’estremità posteriore con una coda squamosa. Di solito hanno disegni dai colori vivaci e di una lunghezza di circa 20-35 metri. La barca può avere fino a 80 persone per pagaiarlo.

Qu Yuan, la commemorazione di vita e morte

Il festival commemora la vita e la morte del famoso studioso cinese esiliato per cospirazione, che compose poesie per esprimere rabbia e dolore verso il suo sovrano e il suo popolo.

Qu Yuan si annegò attaccando una pesante pietra al suo petto e saltando nel fiume Miluo nel 278 a.C. all’età di 61 anni. Il popolo di Chu cercò di salvarlo pagaiando con le proprie barca e credendo che fosse un uomo onorevole.

Un importante competizione

In tutta la Cina si svolgono gare di Dragon Boat. Le squadre remano velocemente accompagnate dal suono dei tamburi e i vincitori avranno buona fortuna e vita felice.

Le usanze tradizionali

Il tipico cibo legato a questa competizione è chiamato Zongzi. E’ costituito da riso glutino appallottolato, ripieno di uova, fagioli, datteri, frutta, patate dolci, noci, funghi, carne, avvolto in foglie di bambù e cotto al vapore. Tradizionalmente il riso cotto viene accompagnato con del vino hsiung huang.

Se non siete amanti del vino, ma volete ricreare questa cerimonia a casa, vi consigliamo l'abbinamento con il nostro Tè rosso Red Dragon.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e ricevere sconti e promozioni.

.

Condividi