Da Hong Pao - Tè e Leggende

11/07/2018 18:03:33 - Tè e Leggende

Da Hong Pao - Tè e Leggende

“Il grande abito rosso” è questo il significato letterale di uno dei tè più pregiati e ricercati di sempre. Il Da Hong Pao, un tè oolong di altissima qualità che cresce sui monti Wuyi nella regione cinese del Guangdong. Ancora oggi, vicino al tempio di Tian Xin, sopravvivono alcuni dei cespugli ancestrali di questo rinomato tè.

La leggenda del Da Hong Pao

Tradizionalmente l’origine di questo nome proviene da questa famosa leggenda. Durante la dinastia Ming, uno studioso era in viaggio per andare a sostenere l’esame imperiale. Purtroppo lungo la strada si ammalò e non fu più in grado di continuare il suo cammino. Un monaco del posto, per alleviare le sue sofferenze, gli servì un infuso di tè dalle portentose proprietà curative. Lo studioso riuscì a rimettersi in tempo per sostenere il suo importante esame e a guadagnare il titolo di “zhuang yuan”, oltre che l’abito imperiale, una toga dall’intenso colore rosso. Per dimostrare tutta la sua gratitudine, lo studioso tornò a far visita al monaco e insieme si diressero nella piantagione dalla quale proveniva quel tè. Giunti davanti al cespuglio, avvolse la sua preziosa veste rossa intorno alla pianta in segno di riconoscenza. Per questo il tè Da Hong Pao è chiamato il grande abito rosso

Un'altra leggenda...

Esiste anche un’altra leggenda sull’origine del nome di questo tè, alcuni la considerano una continuazione della storia precedente, anche se non è possibile stabilire con certezza se i protagonisti delle due storie coincidano o meno.

Secondo questa seconda leggenda, nonostante i numerosi tentativi dei migliori medici della Cina, la madre dell’imperatore, malata da tempo, si trovava in condizioni critiche. Un giorno uno studioso venuto a conoscenza della sua situazione tentò di offrendole una tazza. Le sue condizioni di salute migliorarono in maniera del tutto inaspettata e il figlio, per manifestare tutta la sua gioia, ordinò ai suoi servitori di recarsi presso la pianta che aveva prodotto quel tè per rendergli omaggio. Arrivati sul luogo i servitori si tolsero le tonache rosse e le appesero alla pianta in segno di rispetto.

Lasciando da parte le leggende, con tutta probabilità il nome venne coniato dai contadini dell’epoca per identificare facilmente una miscela di tre diversi tipi di tè.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche il Da Hong Pao è sicuramente il più esclusivo e caratteristico tè Yan o tè di roccia, tanto da essere riservato in Cina solo agli ospiti d’onore. Per accontentare il volere dell’imperatore Zhu Yuanzhang, le sue foglie si presentano intere, e non nella tradizionale forma pressata. Il processo di lavorazione è sostanzialmente quello tipico dei tè Oolong, con la particolarità che il tè viene posto in lavorazione subito dopo essere stato raccolto e subisce varie fasi di attorcigliatura e tostatura.

Il sapore è piuttosto corposo e persistente con note autunnali che vanno dal cacao alla frutta a guscio con lieve sentore di liquirizia. Il miglior modo per gustarlo è sicuramente quello dell’infusione in Gaiwan preriscaldato. Si consiglia una prima infusione molto breve, non più di un minuto, con il solo scopo di lavare le foglie del tè. Le infusioni successive sprigioneranno un aroma meno ostinato e decisamente più delicato. Il particolare tipo di lavorazione lo rende un potente digestivo e ne affievolisce le proprietà eccitanti, mantenendo parzialmente inalterate le proprietà antiossidanti.

Per evitare di alterarne il gusto è bene evitare l’aggiunta di limone, latte, zucchero o miele.

Condividi

Post correlati

04/07/2018

Bi Luo Chun - Tè e Leggende

24/07/2018

Silver Needle - Tè e Leggende

04/07/2018

Taiping Houkui - Tè e Leggende